L‘impianto di terra è composto da vari elementi che uniti insieme mettono in sicurezza il tuo impianto elettrico. Cerchiamo prima di capire però a cos’è e a cosa serve. L’impianto  elettrico è composto da vari elementi fra cui la messa a terra e serve a prevenire il rischio di folgorazione in caso di guasti elettrici. Di conseguenza l’impianto di messa a terra è fondamentale per la sicurezza ed è anche soggetto ad una normativa rigorosa.

Per funzionare in modo efficace e corretto l’impianto deve essere dotato di un insieme di elementi che interagiscono insieme. E’ fondamentale che sia realizzato da elettricisti specializzati in quanto una errata installazione o cattiva manutenzione potrebbe provocare gravissimi danni potenzialmente anche letali..

Impianto di terra: 5 elementi fondamentali

Dispersori

Una delle cose più importanti in questo tipo di impianti è far convogliare verso il terreno (appunto a terra) le correnti derivanti da un guasto sull’impianto elettrico. Per questo motivo serve un impianto disperdente composto dall’insieme dei vari dispositivi essenziali per rendere fattibile il convogliamento a terra.

I vari tipi di dispersori sono:

  • picchetti in acciaio
  • corde in rame
  • ferri delle armature

Ti chiedi perché siano essenziali questi dispersori? Allora facciamo un esempio pratico.

Quando vi è un guasto sull’impianto elettrico la corrente tenderà in ogni caso a defluire verso il terreno e senza guardare in faccia a niente e nessuno. Qualunque cosa trova sulla sua strada diventa il suo canale di convogliamento per scaricare a terra.

Se malauguratamente sei tu, a capitare sulla sua strada la corrente non si farà problemi a usarti per incanalarsi e scaricare la sua energia a terra. Il problema è che se fra la corrente e il terreno ci sei tu, sarai vittima della sua energia e del suo potere (in questo caso distruttivo) rimanendo folgorato.

I dispersori quindi servono per creare una sorta di via, canale o strada con una bassa resistenza e in questo modo la corrente eviterà di passare attraverso il tuo corpo e eviterai di essere una sorta di collegamento o punto d’incontro fra la massa metallica e il terreno.

In questo modo è come se creiamo una via alternativa alla corrente perché da un lato ha davanti te o il tuo corpo umano e gli offri una resistenza di 2000 ohm, da l’altro ha la massa disperdente che anche essa gli offre una via nella quale incanalarsi. Cosa sceglierà? La scelta ricadrà su quella che gli offre meno resistenza e quindi sceglierà la messa a terra che ha un minore valore in ohm rispetto a quello del corpo umano, tuttavia potresti essere comunque attraversato da una piccola quantità di corrente e quindi occorre un altro elemento fondamentale dell’impianto di messa a terra.

Interruttore differenziale o salvativa

Non potresti essere del tutto salvo se non ci fosse anche un interruttore differenziale meglio conosciuto come salvavita. Il salvavita fa si che nel momento in cui dovesse accadere un guasto elettrico interrompe immediatamente la corrente ancora prima che tu venga in contatto con la massa in tensione.

Il salvavita o interruttore differenziale fa la sua entrata in scena nel momento in cui una persona tocca la massa metallica e grazie all’interazione del dispersore e del salvavita la corrente verrà interrotta, evitando una tragedia.

Collettore di terra

Il collettore di terra è un nodo verso il quale fanno capo da un lato i conduttori di protezione e anche quelli equipotenziali, mentre dall’altro lato troviamo il dispersore.

Al collettore di un impianto di messa a terra vengono collegati vari tipi di conduttori come

  • quello di terra
  • quello di protezione
  • quello equipotenziale
  • il centro stella a terra

Un buon impianto di messa a terra presuppone l’utilizzo di tutti gli elementi sopracitati.

Conduttori di protezione

Hai presenti il cavo giallo/verde che vedi nella foto? Quello è un conduttore di protezione ed è anche il tipo di cavo che puoi vedere nelle nostre prese elettriche. Il conduttore di protezione ha lo scopo di convogliare la corrente provocata dal guasto elettrico proveniente dalla massa metallica sotto tensione fino al sistema disperdente.

E’ fondamentale che le masse metalliche di dei nostri apparati elettrici siano collegate al dispersore di protezione, nel caso contrario l’impianto di terra non svolgerebbe correttamente la sua funzione.

Email
Chiama